Letture per l’estate: da Miglio a Infantino

La Libreria Del Ponte non si ferma mai, neanche in estate: anzi, proprio da qualche giorno, è attivo il nuovo sito della libreria, che si presenta con una veste grafica rinnovata e consente di acquistare in modo rapido e sicuro una miriade di titoli. Forte anche del successo della piattaforma Tramedoro – della quale si è già parlato in questo articolo –, Guglielmo Piombini ha deciso di offrire al pubblico un sito più moderno e di facile consultazione.

Con il nuovo sito la Libreria Del Ponte compie un ulteriore passo in avanti e si propone come un punto di riferimento non solo per gli studiosi liberali, liberisti e libertari, ma come polo culturale specializzato in testi scientifici e accademici. Possiamo trovare, infatti, le seguenti categorie: liberalismo classico, libertarismo e anarco-capitalismo, liberismo economico, scuola austriaca, federalismo e indipendentismo, ecologia di mercato, anticomunismo, conservatorismo, cristianesimo, narrativa libertaria, self-help.

In home page campeggiano le ultime uscite, tra le quali spiccano l’ultima opera del professor Lorenzo Infantino, “Cercatori di libertà”, l’ottimo “Politicamente corretto” di Eugenio Capozzi e l’ultimo libro dell’associazione culturale “Il Dito nell’Occhio” dal titolo “La gabbia delle idee”. Non mancano alcune offerte con prezzi davvero convenienti: ad esempio, “Liberali e non – Percorsi di storia del pensiero politico” del professor Carlo Lottieri viene proposto per l’acquisto a soli 10 euro (invece del prezzo di copertina di € 15,50) e le “Cato’s Letters” a soli 5 euro (invece di € 12,40).

Vi è poi una sezione dedicata ai libri sui quali è applicato uno sconto riservato agli abbonati alla piattaforma Tramedoro, pari al 10% per gli abbonati annuali Silver e del 15% per gli abbonati biennali Gold. E anche in questo catalogo le chicche non mancano: si va da un classico come “Perché le nazioni falliscono” di Acemoglu e Robinson, sino a “L’intelligenza del denaro” di Alberto Mingardi – già editorialista de La Stampa e direttore generale dell’Istituto Bruno Leoni –, passando per le opere di Popper, Menger, Von Mises, Friedman. Il catalogo di Tramedoro si arricchisce di settimana in settimana e si conferma un’intuizione vincente che allarga i confini tradizionali della libreria fisica.

Molto gradite, infine, sono le guide alla lettura mediante le quali il lettore può orientarsi per intraprendere dei percorsi culturali mirati. In tal senso, è da segnalare l’attenzione riservata alla figura di Gianfranco Miglio. Al di là delle proprie idee politiche, il lettore più pragmatico troverà senz’altro di grande interesse il percorso ragionato dedicato al professore, erroneamente e superficialmente bollato dai più come “l’ideologo della Lega Nord”. In verità, Miglio è stato – e rimane – uno dei politologi più attuali del nostro Paese e uno dei maggiori studiosi del federalismo. La Libreria Del Ponte offre la possibilità di acquistare pressoché l’intera bibliografia di Miglio, tra i quali “Come cambiare. Le mie riforme” (1992), “L’asino di Buridano” (1999), “Modello di Costituzione Federale per gli italiani” ripubblicato nel 2017 da Giappichelli Editore, e “Discorsi parlamentari” (2012) edito da Il Mulino che contiene i discorsi parlamentari più importanti di Miglio fra gli anni 1992 e 1993.

Infine, si possono leggere anche articoli dello stesso Guglielmo Piombini o di altri autori sul pensiero liberale e libertario. C’è solo l’imbarazzo della scelta.