Tramedoro. L’editoria tra innovazione e tradizione

Dopo sette anni di flessione, nel 2017 si sono registrati i primi segnali di ripresa per il mercato del libro. Secondo un’analisi diffusa dall’Associazione Italiana Editori, il 65% della popolazione si dedica alla lettura, mostrando ancora una preferenza per il libro cartaceo (62%) rispetto all’ebook –  che conquista, comunque, quasi un terzo del mercato, attestandosi al 27% – e agli audiolibri (11%). Numeri che mostrano come la carta e il digitale non siano affatto antagonisti bensì comprimari nel rilancio non solo della lettura ma della divulgazione culturale nel suo complesso. Allo stesso modo, l’attività tradizionale del libraio si avvicina sempre più a quella dell’imprenditore della new economy, il quale ricerca nuovi modelli di business in grado di unire in modo virtuoso gli scaffali ai byte.

Guglielmo Piombini, che da vent’anni gestisce insieme alla moglie Roberta la Libreria Del Ponte a Bologna, non si è lasciato certo intimorire dalla rivoluzione digitale. Al contrario, ha ideato TRAMEDORO. I GRANDI LIBRI DELLE SCIENZE SOCIALE IN PILLOLE, un’innovativa piattaforma – la cui fruizione è ottima dal desktop come dai dispositivi mobile – che fornisce un servizio finora assente nel mercato editoriale italiano. Come spesso accade, le migliori idee imprenditoriali nascono da una semplice quanto accurata osservazione della realtà. Vi sono innumerevoli libri che meriterebbero di essere letti almeno una volta per arricchire il proprio bagaglio culturale. Testi fondamentali, talvolta costosi, spesso di non facile comprensione alla prima lettura e molto voluminosi. Tramedoro permette di ovviare a tali inconvenienti mettendo a disposizione un catalogo di centinaia di sintesi, della lunghezza di circa dieci pagine in formato A4 e scritte con un linguaggio accessibile a tutti da esperti e cultori della materia, che permettono di cogliere l’essenza di un’opera e di comprenderne gli aspetti principali. Inutile cercare di apporre un’etichetta ideologica a Tramedoro: le sintesi comprendono testi di filosofia, economia, sociologia, scienze politiche, psicologia e storia di diverse scuole di pensiero e diversi orientamenti politici, confermando la serietà e la completezza di un progetto che non vuole formare proseliti ma lettori.

Il costo per iscriversi alla piattaforma è molto inferiore di quanto si possa immaginare. Vengono proposte, infatti, due modalità di abbonamento, Silver o Gold, oltre ad una prova gratuita che permette di leggere dodici sintesi. La prima, a fronte di una quota annuale di soli 20 euro IVA inclusa pagabili mediante Paypal, bonifico bancario o bitcoin, permette di accedere a tutte le sintesi presenti nel sito – nonché a quelle che vengono caricate settimanalmente – senza alcuna maggiorazione, e di rinnovare l’abbonamento a prezzo bloccato per un altro anno. La seconda, a fronte di 35 euro IVA inclusa pagabili mediante le stesse modalità precedentemente descritte, offre le medesime condizioni e la possibilità di rinnovo biennale a prezzo bloccato. Tuttavia, negli abbonamenti Silver e Gold è presente un’ulteriore opzione inclusa nel prezzo che rende l’esperienza di Tramedoro dinamica e al passo con i tempi. Se dopo la lettura di una sintesi il lettore si scopre interessato e incuriosito, il sito offre la possibilità di acquistare presso la Libreria Del Ponte il relativo libro cartaceo a condizioni favorevoli, ovvero con uno sconto del 10% sul prezzo di copertina per gli abbonati Silver e di ben il 15% per gli abbonati Gold. L’iniziativa di Tramedoro, dunque, punta anche al settore educational, avendo le potenzialità per diventare un utile e conveniente strumento didattico.